L’AMORE

(Sottofondo musicale “Tanto il resto cambia” – Marco)

“Nella mia vita mi sono innamorato molte volte,

ma sono sempre state esperienze molto frustranti.

Qual è la causa di quella frustrazione?”

 

… <<L’amore è un fenomeno pressoché sconosciuto: perciò devi essere  caduto in qualcos’altro. Se cadi in qualcos’altro è normale che devi uscirne. L’Amore è un’esperienza molto rara. Non chiamare “amore” le tue esperienze; tu chiami “amore” il tuo desiderio, la tua fantasia. Quello è il tuo bisogno, la tua paura di sentirti solo: ti senti isolato e vuoto e vuoi riempire te stesso con qualcun altro; ma nessuno può riempire se stesso  con qualcun altro perciò, prima o poi, arriva la frustrazione. È inevitabile che ai tuoi cosiddetti amori segua la frustrazione. Quando t’innamori, cosa cominci a fare in realtà? Cominci a fantasticare, ad aspettarti troppo dall’altro e, poiché le tue aspettative sono eccessive, la tua frustrazione sarà enorme. È qualcosa di nuovo che accade nella nostra epoca, e molto più in Occidente che in oriente. Rispetto all’amore, l’oriente è stato molto pragmatico, estremamente realistico. Non sono molti gli orientali che cadono in frustrazioni, poiché gli orientali non si aspettano mai molto dall’amore; quindi cosa potrebbe generare frustrazione? In Oriente il matrimonio accade in età più precoce e, vivendo con un uomo, o con una donna, a poco a poco sorge in te un senso di amicizia nei confronti del coniuge, cominciate a piacervi, cominciate ad aiutarvi reciprocamente e in entrambi cresce una sorta di amore. In questo non c’è niente di romantico, di conseguenza non c’è alcuna frustrazione. In Occidente l’amore deve accadere all’inizio di un rapporto e quell’amore vi fa impazzire. Quello che tu chiami “amore” è un malessere ormonale, è una reazione chimica. In quell’impatto chimico è come se fossi drogato, intontito… In realtà accade questo: i tuoi stessi ormoni hanno sprigionato una sostanza inebriante, per cui tu sei in deliquio. Quando t’inietti una droga ne sei cosciente; quella invece è una droga biologica, la natura la usa per la sopravvivenza della specie. Altrimenti, rifletti: se in te non ci fosse quell’intossicazione… pensaci solo per un attimo: se non fossi intossicato da ciò che tu chiami “amore”, non avresti alcun desiderio di procreare… chi mai procreerebbe? Per quale motivo? Ed il mondo finirebbe. La natura ti ha imbrogliato: ha inserito in te un programma implicito che scatena un processo ormonale e tu cadi improvvisamente in preda a sogni, e cose insignificanti iniziano a sembrarti enormi, incredibili. Quando sei in quello stato drogato tutto ti sembra bello. Ecco perché in tutte le lingue del mondo si dice “cadere innamorati”; tu cadi dalla tua consapevolezza e sei preda di uno stato d’ebbrezza. In quello stato, una comune donna ti sembra assolutamente unica, totalmente angelica e a te donna, un uomo comune appare come un Ercole. Ogni cosa ti sembra immensa, grandiosa, ma tutto ciò non è altro che la proiezione del tuo desiderio. Prima o poi ripiomberai nella realtà e l’Ercole si ridimensionerà, come anche Cleopatra. Allora ti troverai seduta di fronte ad un uomo comune, una donna comune, e ti chiederai meravigliato cosa stai facendo là e come ci sei arrivato. A quel punto ci saranno dei figli che giocheranno intorno a te ed allora non potrete far altro che stare insieme per loro. Ercole e Cleopatra saranno morti e rimarranno solo due persone comuni, un po’ sciocche, che si prenderanno cura dei figli, poiché bisogna allevarli, istruirli. Più tardi, a loro volta, i vostri figli faranno la stessa cosa. Le tue aspettative sono immense, di conseguenza la tua frustrazione è immensa. Medita su questo aneddoto, e procedi con molta cautela>>…

 Fonte: Osho – “I libri del fiore d’oro” © 2000 by News Services Corporation, Arona (NO). © 2007 RCS Libri S.p.A., Milano. Prima edizione Firme Oro Bompiani: novembre 2007 (ISBN 978-88-486-0341-6, pag. 894-896). © 1979 Osho International Foundation, CH8001, Zurigo, Svizzera.

 

Ed allora,

come riconoscere il Vero Amore?

 

Esso non fa soffrire,

non crea frustrazione,

non crea dipendenza

e, sembra incredibile,

ha a che fare con l’evoluzione!

 

Ma ora

ascoltami attentamente:

non devi cercarlo altrove, perché,

nel tuo cuore è già presente

 

però, per poterLo provare veramente,

devi abbandonare la tua arroganza,

iniziare ad Amare incondizionatamente

ed andare oltre

i limitati confini della tua piccola mente.

 

Dunque, hai deciso?

Hai intenzione di rimanere solo

o sei pronto a spiccare il tuo volo?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’AMORE

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    L’amore vero va oltre quello fisico.. l’amore vero e dentro in tutti noi.. solo che noi abbiamo non ancora capito che cose’è il vero amore.. serna giornata Pif

  2. Pingback: IL NOSTRO AMORE | La Vita è Poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...