FIGLI DEL COSMO

…<<Se credi in Dio, ritieni logico che Egli abbia creato l’immensità dell’universo e poi si sia limitato a donare la vita solo a quel minuscolo granello di sabbia che è il nostro piccolissimo globo?

(Brano associato: “L’immensità” – Francesco Renga)

Già nel 1600 il nostro grandissimo Giordano Bruno sostenne apertamente – tanto che venne subito mandato al rogo – la pluralità dei mondi abitati. Oggi sappiamo che esistono nell’universo la bellezza di diecimila miliardi di miliardi di soli, di questi circa il 10% – e quindi mille miliardi di miliardi di soli – avrebbe caratteristiche simili a quelle del nostro sole. Come si può allora pensare che la vita intelligente si sia sviluppata solo su un pianeta di uno solo di questi soli?!

(Brano associato: “Sono il tuo sogno eretico” – Caparezza)

“Anche se fossimo ultraconservatori e supponessimo che soltanto una stella su dieci miliardi possegga in orbita un pianeta abitabile, raggiungeremmo comunque i cento miliardi di mondi abitati nell’universo. Ciò comporterebbe un numero prodigioso di specie viventi, di creature di ogni genere, d’intelligenze e di civiltà: l’universo è traboccante di Vita”… Così, molto incisivamente, l’astronomo Jean Heidmann dell’Osservatorio di Parigi, membro attivo del programma SETI per la ricerca della vita extraterrestre, si esprime contro la concezione davvero assurda (e tanto stolidamente antropocentrica! …) per cui la vita intelligente si sarebbe realizzata solo sul nostro pianeta.
In realtà sembra proprio che l’umanità venga visitata da civiltà extraterrestri da tempi lontanissimi e comunque da almeno 50.000 anni. Si pensi alle evidenze pittografiche e cuneiformi, alle incisioni cinesi di 47.000 anni fa, alle tavolette sumere che presentano l’umanità visitata e controllata dagli extraterrestri ed all’epopea sumera di Gilgamesh. Ma pure i Veda indiani parlano apertamente di navi spaziali e di antichissime guerre nei cieli; i racconti Maya riferiscono d’interventi dal cielo, gli Hopi (indiani d’America) ricordano loro antenati venuti dalle stelle in tempi molto lontani. Ci sono pure le statuette dei Dogu che rappresentano esseri di 5.000 anni fa racchiusi dentro scafandri. Infine e soprattutto, la Bibbia stessa contiene tanti brani che sembra davvero si riferiscano ad Esseri cosmici ed alle loro navi spaziali: si legga in particolare il passo di Esodo 19, 16-21, mentre Isaia parla apertamente di “quelli che volano come una nube” ed “Ezechiele 1, 1-28 addirittura descrive un’astronave con il linguaggio di un uomo del suo tempo, ma in modo assolutamente indubitabile.
Gli UFO di certo sono spesso, o talvolta, delle astronavi che trasportano degli equipaggi provenienti da diversi pianeti della nostra Galassia. Gli esseri che le guidano, o che fanno comunque parte del loro equipaggio, sono di tipo umano o umanoide (ma talvolta sembra pure posseggano un corpo molto diverso dal nostro) e sono sostanzialmente simili a noi nel senso che, proprio come noi, sono delle anime incarnate in un involucro fisico, il loro corpo di materia. Come molti ricercatori oramai da tempo sospettano, e sempre meno timidamente sostengono, sembra infatti che oltre a questi extraterrestri “fisici”, facciano parte della fenomenologia ufologia (che da tanto tempo si manifesta nei cieli del nostro pianeta) anche tanti altri esseri che, per la loro natura non più fisica, vengono da alcuni chiamati “ultraterrestri”. Questi esseri sono pur essi delle anime, come lo siamo noi ed i nostri fratelli extraterrestri, ma differiscono da noi e da loro perché non più incarnati in un corpo fisico, avendo raggiunto un più elevato livello d’evoluzione che gli consente di potersi manifestare come semplice energia od assumendo, a loro piacimento, il corpo fisico più idoneo alla missione da compiere.
Altri studiosi, come gli americani Kenneth Ring e Raymond Fowler, stabiliscono addirittura un parallelo tra il fenomeno UFO e quello delle NDE (Near Death Experiences) e cioè delle famose esperienze in prossimità della morte o “dei rianimati”. Durante queste esperienze l’individuo, in coma o comunque in stato agonico, è portato a vivere degli stati di coscienza trascendentali per cui si sente trasportato in un mondo diverso da quello fisico che sta per lasciare. Ora quest’altro mondo è proprio quello spirituale dal quale pure sembra provenire la maggioranza delle manifestazioni ufologiche che si riscontrano da sempre nei nostri cieli. Ashtar Sheran così s’esprime a tal proposito: “Per la vostra scienza esiste solo un universo visibile e misurabile. Questo è l’errore: infatti, accanto all’universo visibile esiste anche un universo invisibile, cioè un contropolo. Questo “antiuniverso” assomiglia, nella costruzione e nella struttura, all’universo materiale, poiché ha quasi le stesse forme di vita. Esso non deve però essere confuso con il “mondo spirituale”, poiché questo è una sfera di Dio, un ambiente intermedio che sta tra le incarnazioni materiali>>…

Fonte: Federico Cellina, “L’insegnamento cosmico – gli extraterrestri e l’uomo nuovo – il loro fraterno aiuto (pag. 20-31, stralcio). Prefazione di Ashtar Sheran. © 1998 by Hermes Edizioni (ISBN 8879381504)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a FIGLI DEL COSMO

  1. L'Amico Mauro ha detto:

    … “Sorprendentemente, l’argomento UFO per quanto largamente discusso e suffragato da una montagna di prove, da molte persone non è ancora accettato. La Divulgazione porrà termine a qualsiasi dubbio e renderà il contatto con voi quasi una mera formalità”…
    http://www.costanza2003.org/messaggiQuinsey/SaLuSa20012012.htm

    … Eppure c’è chi ancora chi preferisce credere nel “demonio” …:
    http://universoignoto.blogspot.com/2011/12/gli-alieni-sono-demoni-il-pensiero-di.html

  2. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ovviamente NOI non siamo il centro del UNIVERSO.. da anni i nostri FRATELLI ci mandano messaggi, ma purtropo noi abbiamo il nostro cuore chiuso.. non crediamo nemmeno nella esistenza del CREATORE solo se ne abbiamo bisogno.. io aspetto per abbracciare i nostri fratelli del cosmo.. Pif

  3. L'Amico Mauro ha detto:

    … “La Federazione Galattica ha preso contatti in tutto il mondo, e in alcuni paesi rispondono più facilmente di altri. La nostra sfida principale è in quelli dominati da credenze religiose, in particolare della fede cattolica, perchè credono che siamo in combutta con il diavolo. Ci e’ stato comunque di aiuto l’ annuncio del Vaticano che riconosce che esistiamo. In realtà il nostro rappresentante li ha visitati in più di una occasione, e la nostra speranza era che sarebbe migliorata la loro comprensione di noi, dato che sono stati messi al corrente della Ascensione”.
    http://www.lanuovaumanita.net/vari_13_2_2012_.html

  4. Pingback: LA RESURREZIONE | Emozioni, l'espressione fisica dell'amore

Rispondi a Rebecca o semplicemente Pif Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...