È SERIA?

L’interazione tra Luce e Materia 

(Sole e Terra)

è frutto della casualità?

Oppure anch’essa sottostà 

al noto “principio di polarità”?

Credimi … è una cosa seria … (?!)

poiché, se così fosse vera-mente,

saremmo di fronte, nuova-mente,

all’inspiegabile mistero della verità …

studiato, separata-mente,

dalla religionee dalla scienza

mentre, inevitabilmente,

il pensiero dell’una converge verso l’altra,

in una nuova, più ampia, dimensione di coscienza …

(Una più elevata frequenza)

Immanente e trascendente che s’incontrano,

miracolosa-mente,

oltre i dubbi dell’inconsapevole mente …

quel “piccolo io” …

che ancora, illusoriamente,

contraddistingue due separate entità …

obbligate, per questo,

a dover continuare a sognare

Una nuova realtà …

Dai, lasciati andare, 

è prossimo il carnevale …

quindi su “Tutto” si può scherzare

compreso il beneil male …

… e la “santità” …

😀

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a È SERIA?

  1. cometeduale ha detto:

    Ha una particolarità … la verità …
    non tiene conto della quantità …
    preferendole la qualità …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2019/01/21/qualita/

  2. Daniele ha detto:

    La verità?
    L’hai detto anche Tu …
    per riconoscerla,
    al di là della serietà,
    è sufficiente un po’ di elasticità …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/01/26/elasticita/

  3. cometeduale ha detto:

    Ok, però non si scherza,
    su Luce e materia,
    che appaiono divise
    ma sono “UNA Cosa” seria …
    per tantissima gente
    che a “Quella” vorrebbe arrivare
    attraverso la mente …

    “Sri Aurobindo, in uno stralcio epistolare degli anni Trenta, descrive questa mente cellulare: «Esiste anche una mente oscura, una mente del corpo, anzi delle cellule, delle molecole, dei corpuscoli. Il materialista tedesco Haeckel ha parlato da qualche parte di una volontà dell’atomo, mentre la scienza piú recente, davanti alle imprevedibili variazioni individuali dell’elettrone, sta per accorgersi che quella di Haeckel non è una metafora, ma l’ombra proiettata da una segreta realtà. Questa mente corporea è del tutto reale, in senso tangibile: per la sua oscurità, il suo ostinato e meccanico attaccamento ai movimenti del passato, la sua facilità a dimenticare, il suo rifiuto di qualsiasi novità, è uno dei maggiori ostacoli all’infusione nel corpo della forza sopramentale e alla trasformazione del modo stesso di funzionare del corpo. Ma una volta convertita davvero, tale mente corporea sarà uno dei più preziosi strumenti per rendere stabili la luce e la forza sopramentali nella Natura materiale» (Letters).”
    (Fonte: https://www.arianuova.org/it/vincere-la-morte)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...