PARADISO?

 

L’incontro tra Dante e Beatrice

è davvero accaduto …

sulla soglia del Paradiso?

 

Siccome sono molto curioso,

ho cercato … e trovato chi dice

che quello abbia un significato diverso,

misterioso …

attinente, probabilmente, alla dualità

che chiunque comprenderà …

se disponibile, ovvia-mente,

a sondare altre verità …

 

Personalmente,

vivendo contemporaneamente due realtà,

ritengo, semplice-mente,

che quello possa essere spiegato facilmente,

scientifica-mente,

se si riesce ad accettare

che i protagonisti possano essere

i due emisferi del cervello …

e che dal loro incontro

si possa palesare un altro mondo,

davvero bello …

che ciascuno poi prova a descrivere

secondo la propria sensibilità …

senza però riuscire a farsi capire

dall’incredula umanità …

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

14 risposte a PARADISO?

  1. Pingback: MABON – astronascenteblog

  2. Daniele ha detto:

    Questo è un altro tentativo, alquanto “singolare,
    con cui si prova a raccontare …
    cosa “vede” chi lì … riesce ad andare …

  3. cometeduale ha detto:

    T’avviso … anch’IO …
    ho provato a descrivere il mio …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/?s=Paradiso
    ma non credo … d’essere riuscito …
    a convincere quelle persone
    che, visceral-mente,
    sono attaccate alla “loro” religione …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2019/01/13/religione/

  4. orchideagialla ha detto:

    Dai … ancora … è una tragedia!
    Eppure lo sai … che la gente si tedia …
    a sentir parlare della “Commedia” …
    https://orchideagialla.wordpress.com/2019/06/19/commedia/

  5. Pingback: PROSPETTIVA | Mondi alternativi

  6. Daniele ha detto:

    Profezia che non s’è evidentemente avverata …
    Comunque, finita l’era della carta stampata …
    quella dei social è ora iniziata …
    ed all’evoluzione, della coscienza …
    sta dando una forte accelerata …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/?s=Coscienz

    • gilgameshdisumer ha detto:

      A proposito di ere …
      val qui la pena ricordare
      ciò che abbiamo detto,
      a proposito di Dante
      e della sua sconfinata conoscenza,
      sul tuo post dal titolo “Il banchetto” …
      https://dany90dinozzo.wordpress.com/2017/03/20/banchetto/#comment-4512

      Per ultimo è bene precisare
      con le parole di Max Planck:
      “Una nuova verità (o presunta tale)
      non trionfa convincendo i suoi avversari
      ed aprendo loro gli occhi …
      ma, piuttosto, perché i suoi avversari,
      alla fine, muoiono …
      e viene avanti una nuova generazione
      che è familiare con essa.” …

  7. Daniele ha detto:

    Non abbiamo, quindi, nulla da temere
    poiché ormai tanti sanno che anche “La commedia”
    è un “datato … trattato di cosmologia” …
    in cui “Dante” illustrava il vecchio sistema Tolemaico
    che a quell’epoca posizionava la terra al posto del Sole …

    Egli concepiva la terra in modo diverso,
    divisa in due emisferi:
    quello boreale, emerso,
    e quello australe, sommerso …

    Per approfondimenti:
    https://www.skuola.net/dante/divina-commedia/cosmologia-dantesca.html
    https://www.studentville.it/appunti/la-visione-cosmologica-dantesca/

    Chiunque può cercare personalmente,
    IO, semplicemente, ho usato la chiave seguente:
    “divina commedia trattato cosmologia”

    • gilgameshdisumer ha detto:

      Io direi, anche, o più precisamente,
      un cammino mistico ascendente …
      che comporta il dover andare oltre …
      https://gilgameshdisumer.wordpress.com/?s=Oltre
      i dubbi e le certezze della mente …
      https://gilgameshdisumer.wordpress.com/?s=Stenti

      “Benedetto è l’ultimo beato incontrato da Dante prima dell’ascesa all’VIII Cielo, allorché si entrerà nella parte finale della Cantica destinata a chiudersi con la visione di Dio. Il santo ne trae spunto per spiegare che la scala d’oro del VII Cielo termina proprio nell’Empireo dove ogni desiderio si compie, mentre i Benedettini del presente non la salgono più per raggiungere Dio ma sono presi da ben altri appetiti, inseguendo le ricchezze materiali e sfruttando ogni occasione per guadagni illeciti. La critica di Benedetto è molto dura e usa termini espliciti per condannare l’avidità dei suoi seguaci, affermando che i monasteri sono diventati spelonche, che le tonache fratesche sono sacchi pieni di farina andata a male (entrambe le immagini sono di derivazione biblica), che i frati si impossessano delle decime per soddisfare i piaceri della carne e favorire i loro parenti, quando non anche le loro (o i loro) amanti. L’invettiva prosegue e completa quella di Pier Damiani contro il lusso dei prelati e anticipa quella ben più dura di san Pietro del Canto XXVII, chiamando in causa proprio il primo papa che costruì la Chiesa sull’ideale di povertà come Francesco d’Assisi, mentre oggi la bramosia di oro e argento ha corrotto la vita ecclesiastica; il preannuncio di un imprecisato futuro castigo fa il paio con il grido dei beati che chiudeva il Canto XXI, corredato questo di immagini bibliche (i prodigi del Giordano e del Mar Rosso, quando la natura venne alterata per volontà divina) e dando un carattere di sacralità alle parole del beato, che infatti viene subito circondato dagli altri spiriti insieme ai quali sale rapido lungo la scala verso l’alto, imitato da Dante che viene spinto a seguirli dal cenno sollecito di Beatrice e si muove veloce vincendo la propria materialità.
      L’ascesa al Cielo delle Stelle Fisse avviene quindi in modo cosciente per il poeta, diversamente da quanto è accaduto negli altri Cieli, e prelude a un innalzamento della materia allorché si entra nella parte più alta del Paradiso …
      https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2020/08/11/paradiso/
      … dove si affronteranno delicati temi dottrinali e ci si preparerà alla visione di Dio”
      (Fonte: https://divinacommedia.weebly.com/paradiso-canto-xxii.html)

  8. gilgameshdisumer ha detto:

    Probabilmente hai perfettamente ragione …
    quelli come NOI …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/?s=NOI
    debbono però prima passare per il decondizionamento …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2020/05/27/decondizionamento/
    per portare a termine la loro missione …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2020/05/25/missione/

  9. Daniele ha detto:

    “Alla fine del Duecento, la Legenda Aurea del domenicano Iacopo da Varazze, indispensabile vademecum per comprendere l’iconografia medioevale, riprende tra gli altri anche san Gregorio e i Sermones di Bernardo di Chiaravalle, mentre Dante Alighieri nella Divina Commedia costruisce il suo viaggio oltremondano attraverso un paesaggio complesso popolato di angeli, rifacendosi esplicitamente allo Pseudo-Dionigi. E sempre il poeta, nel Paradiso, trasfigura la donna amata, Beatrice, proiettando in lei le funzioni angeliche di custode.”
    (Fonte: https://www.vaticannews.va/it/chiesa/news/2020-10/l-angelo-custode-tenerezza-di-dio.html)

    Quindi se Beatrice fosse l’anima di Dante
    (il suo vero Sé)
    chi è l’angelo custode … vien da se …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...