APPARIZIONI

 

C’è chi, testardamente,

a capo d’una certa religione,

per far Luce sulla questione,

è pronto a scansare i “tantissimi veli” …

 

… e chi, invece, semplicemente,

preferisce continuare ad ascoltare

i rassicuranti messaggi

inviati,

attraverso semplici persone,

direttamente,

dalla “regina dei cieli

 

DECISIONI IMMINENTI

 … <<Solo tre giorni dopo aver annunciato che sono imminenti le sue decisioni sui fenomeni di Medjugorje, papa Francesco lancia un eloquente segnale su quale potrà essere il suo orientamento. E si può parlare di autentico scetticismo, se non di una vera e propria sconfessione dei veggenti. L’occasione è stata l’omelia della messa mattutina a Santa Marta, dedicata alla “identità cristiana” ed ai tanti pericoli di “annacquarla”. Tra questi, il papa ha elencato il caso di “coloro che sempre hanno bisogno di novità”. Parole che arrivano come una sonora bocciatura per chi si aggrappa ai presunti fenomeni soprannaturali, sia, soprattutto per chi promette messaggi mariani a cadenza fissa (ricordo, a tal proposito, anche il caso della signora siciliana che dice di ricevere messaggi dalla “madonna” ogni 13 del mese e di sentire il bisogno di divulgarli a dispetto di ciò che invece gl’impedirebbe di fare il vescovo del luogo … n.d.r.). Bergoglio non ha citato espressamente il caso dei sei veggenti di Medjugorje, ma l’esempio è inequivocabile. E non è la prima volta che ne parla in termini più che dubbiosi. Già nell’omelia del 14/11/2013, sempre a Santa Marta, riferendosi ai veggenti che dicono di ricevere messaggi della madonna aveva detto:

La madonna è Madre! E ama tutti noi. Ma non è un capo ufficio della posta ”>>

 

(Fonte: “Il papa e le apparizioni – No ai veggenti a ore”, articolo pubblicato su “Il Messaggero” del 10/6/2015, pag. 17)

 

E dopo la necessaria sosta …

non ho potuto non pensare

che tutto sia stato “inventato” apposta (?!)

🙂

Annunci