BENE

 

In questo nostro mondo

se ne parla ininterrottamente …

insieme al suo opposto

tanto caro a certa gente …

… ma il bene cos’è, effettivamente,

 ce lo siamo mai chiesti veramente?

 

Le difficoltà

che ciascuno sta affrontando

proprio in questo momento …

hanno forse a che fare con la realtà

che stiamo ri-creando?

In tal caso esse sarebbero un’occasione

per procedere oltre

nel processo d’apprendimento …

 

Chiunque, naturalmente,

è soddisfatto quando ottiene

ciò che in precedenza s’era prefissato …

ma subito dopo, ci avete pensato …

Tutto appartiene al passato …

 

E di nuovo …

ci si ritrova al punto di partenza …

perché mai

è soddisfatta la nostra Essenza …

la quale sa, evidentemente,

che sempre …

un po’ di più …

si può arricchire la coscienza …

 

 

LA NAVE

… <<Quando affronti qualcosa che non ti piace, sei obbligato a parteciparci in un modo o nell’altro. Il modo in cui ti occupi dei tuoi problemi è sempre in accordo diretto con come ti senti verso te stesso, cosa credi di poter fare e quanto ti è permesso cambiare. Ti abbiamo già detto che “Tutto è possibile”. Ma ora aggiungiamo questo: il tuo bisogno di controllare le situazioni è una delle cose di cui vogliamo parlare. Quando ti trovi davanti ad una difficoltà, sotto molti aspetti, ti si presenta un’occasione per cambiare. E la prima reazione che avrai sarà quella di ripristinare l’equilibrio con ciò che già conosci, con ciò che credi … sia sicurezza, con ciò che credi … sia la tua vita. Se sei una nave ed incappi in una tempesta fai tutto il possibile per stare a galla, e questo è chiaro. Aspetti che le acque si calmino. Ma se la tempesta ti ha portato alla deriva su una spiaggia sconosciuta, potresti scoprire delle meraviglie che non avresti mai scoperto se avessi mantenuto la tua rotta. E quindi, ognuno di noi deve capire che le difficoltà che attiriamo, per molti versi, stanno ricreando il nostro destino. Ora, questo è un bene o no? Dobbiamo chiedere a noi stessi quale significato diamo a questa domanda. Se pensi che “bene” sia il sapere che già conosci, allora potrebbe non essere assolutamente un bene. Se sai che tutto quello che attiri a te è un’opportunità per conoscerti in modo nuovo, ti allinei alle possibilità che ti vengono portate da diverse situazioni. Se qualcuno t’insulta, la prima reazione è quella di difendere il sé. Il primo impulso sarebbe quello di ribattere. Forse c’è qualcosa su cui devi riflettere riguardo a come ti vedi. Potresti aver perso un’occasione che ti è stata offerta senza che tu lo sapessi. Quando decidi in anticipo come dovrebbero andare le cose e ottieni quello che vuoi, sei soddisfatto. Ma le creazioni che attiri a te in questo modo sono in allineamento con una vibrazione che forse non è così alta come quella che potrebbe essere a tua disposizione. Quando sei allineato con la tua natura divina, il modo di esprimere te stesso attira a te le cose di cui hai bisogno per progredire e continuare l’ascesa della coscienza in cui sei ora impregnato.>> …

 

(Fonte: Paul Selig, “Il libro del sapere e del valore”. © 2016 Ed. Stazione Celeste, pag. 199-200, stralcio)

 

… Sono pronto a scommettere

che non ci avevi pensato …!

Ed a proposito di cicli …

🙂

Annunci