GRAZIA

 

A chiunque è capitato,

nel corso dell’esistenza,

di sperimentare la felicità …

che per la coscienza

è UNA sacrosanta Verità

 

Accade, solitamente,

quando dal viene redarguita la mente,

poiché essa non può evitare che NOI si faccia ritorno,

anche se per un solo istante,

nella dimenticata realtà …

 

Quell’esperienza ci è utile per ricordare

che in noi c’è una doppia natura:

una costantemente immersa nella paura,

sempre concentrata sulla disgrazia;

l’altra votata all’avventura,

perennemente immersa nello stato di Grazia

 

 

… <<La vera spiritualità non richiede particolari rituali o rigide credenze; si tratta di un modo di vivere la vostra verità più alta con totale devozione. Dovete cercare una fusione della vostra Filosofia di vita intellettuale, emozionale e spirituale più elevata. Voi siete una Scintilla del Divino, e dovreste onorare ed attribuire un alto valore a voi stessi e agli altri. Disonorate Dio nostro Padre/Madre quando non lo fate. Dovreste sempre cercare la libertà e la verità per voi stessi ed anche per gli altri. Come farete a sapere quando vi siete spostati in uno Stato di Grazia? Lo saprete quando gli altri rifletteranno verso di voi la bellezza della vostra Anima. Lo saprete quando la vostra abbondanza inizierà a fluire. Lo saprete quando il vostro cuore si espanderà con amore per tutta la Creazione, e quando la vostra Canzone Spirituale riverbererà in tutto il vostro Essere, e fuori verso il mondo e i regni superiori. Lo saprete quando non potrete restare in silenzio, e sarete costretti a condividere le vostre gioiose esperienze con chiunque sia disposto ad ascoltare. E, saprete quando è opportuno essere testimoni silenziosi.

 (Fonte: http://www.stazioneceleste.it/arcangel/arcangel_2015_05.htm)

 

Annunci