INNAMORAMENTO

 

Esiste l’amore malato?

E se sì, può essere curato?

 

Come è possibile

che ciò che nasce per donare felicità

improvvisamente si trasformi

in un disturbo della personalità?

 

Può la conoscenza

innalzare l’umana coscienza?

Oppure è meglio vivere,

fare esperienza?

 

Lo so,

sono temi che sono stati trattati con insistenza …

ma mi piace parlarne, abbiate pazienza …

 

NON ERA AMORE

… <<All’inizio era così: Passavamo giorno e notte a letto, chiusi in camera senza neppure vedere la luce del giorno, quasi volessimo fermare il tempo cancellando tutto ciò che era intorno. Riuscivamo solo a ripeterci, sussurrandocelo continuamente, che mai ci saremmo lasciati … ne eravamo convinti … eravamo innamorati … vera-mente … Poi … un giorno … hai avvicinato dolcemente le tue labbra al mio orecchio, ho avuto paura, molta paura. Ho tremato. Togliti i vestiti. Togliti tutti i vestiti e aspettami a letto, hai ordinato. Timorosa ho obbedito. Quel giorno mi hai posseduta in un modo che non immaginavo nemmeno potesse esistere. Quel giorno ho scoperto che il nostro non era Amore.>>…

Fonte: Tatiana Salem Levy “La chiave di casa”. (c) 2011, Cavallo di Ferro.

Non so Voi … ma IO …

sono convinto che l’innamoramento

spinga inevitabilmente verso il cambiamento

e che esso resti, comunque, un indimenticabile momento

per riuscire a comprendere cos’è l’amore vero,

elevando, di volta in volta,

il concetto di quella meravigliosa emozione …

che alla fine, inevitabilmente,

 sfocerà nella compassione

 

Annunci