PROPRIETÀ PRIVATA

 

Ritengo che la morale

derivi dalla necessità della pacifica convivenza

e che quest’ultima sia la leva su cui poggia l’asta

che può elevare ogni coscienza …

 

Il Sole brilla allo stesso modo per tutti gli esseri,

e la Terra non fa distinzioni di razza, colore, lingua e cultura

che sono le basi su cui ancora poggia la paura

 

Probabilmente neppure i nostri avi …

che nulla sapevano della verità …

facevano distinzione fra ricchi e mendicanti,

 donne e uomini,

re e schiavi,

liberi e prigionieri,

saggi ed ignoranti,

… in una sola parola … dualità …

 

Sicura-mente sarebbe più semplice l’esistenza

se realizzassimo che Tutto ciò che utilizziamo

e tutti coloro i quali amiamo,

alla fine … dobbiamo abbandonare …

per tornare alla pura Essenza …

 

Sì, credo davvero …

che sia proprio questo il momento

dell’incredibile cambiamento,

perciò possiamo sicuramente sperare …

che a livello mondiale,

chi è stato eletto per amministrare …

inizi a pensare …

a leggi che valorizzino l’interesse della comunità,

prevedendo che al termine della vita,

tutto ciò che è stato accumulato …

ritorni da dove è arrivato

e non costituisca, invece,

patrimonio

d’una privata proprietà …

 

CARPOCRATE

… <<Carpocrate fu, probabilmente, un giovane filosofo gnostico, dall’ingegno prodigioso, capace di confutare i saggi più anziani, morto a diciassette anni, in possesso di ogni conoscenza della carne e dello spirito ed asceso al Cielo.>> …

(Riflessione ispirata dalla lettura del libro “Il Sole invincibile” di Claudia Salvatori. © 2011 Mondadori, pag. 281-283)