SORPRENDENTE-MENTE

 Accade, frequente-mente,  che da una semplice discussione scaturisca poi un’articolata riflessione. La domanda che mi ha posto inconsapevolmente tanta gente, riguarda, questa volta, la reincarnazione e, più precisamente se essa sia sufficiente a giustificare la velocità con cui procede l’evoluzione. Ciò è potuto accadere poiché, grazie ai potenti mezzi di comunicazione, tantissime persone di ogni parte del globo, per lo più giovanissime, si dicono interessate agli argomenti attinenti le religioni, che, sempre più frequente-mente, sembrano non essere più in grado di fornire valide argomentazioni … sul perché, ancora, tanta gente segua pedissequamente ciò che, legittima-mente, sembrano essere banali illusioni … Ho quindi cercato d’avanzare un’ipotesi che, tranquilla-mente … potesse affiancarsi alle superate tradizioni … Ho detto che, probabilmente, l’IO tornato allo stato primordiale (arricchitosi dell’esperienza in questo piano d’esistenza) non solo conserverebbe per sé tale meravigliosa conoscenza, ma la condividerebbe immediatamente con la pluralità … (in modo quantico, chiara-mente) facilitando l’elevazione d’ogni coscienza già liberatasi da ogni dipendenza … Ma, per semplificare ulteriormente, un discorso che almeno apparente-mente potrebbe sembrare di difficile comprensione, ho portato come esempio la semplicità della natura, in modo che ciascuno possa, autonoma-mente, scegliere d’abbandonare, oltre alla paura, ogni attaccamento che ostacoli il cambiamento …

 

Dall’oceano

(la consapevolezza Unitaria)

grazie al calore del Sole

(l’Amore o divinità interiore)

salgono piccolissime, infinite, goccioline d’acqua

(le nascite)

che, trasportate dal vento,

(le mutevoli regole della società)

si raggruppano in nuvole

(le tante, differenti, ideologie dell’umanità)

che poi si scontrano tra di loro

(le discussioni sulla verità)

causando le precipitazioni

(la liberazione delle emozioni)

 

A questo punto:

alcune vanno ad alimentare i corsi d’acqua

che tornano all’oceano portando le novità

(le correnti di pensiero)

mentre altre dissetano la Terra

(gli artisti)

innaffiando i semi che faciliteranno la convivenza

(i risvegliati)

mentre qualcuno si preoccupa

di rendere più agevole la sopravvivenza

(la scienza)

 

Il Tutto, natural-mente …

avverrebbe all’interno d’un ciclo

che si ripeterebbe eterna-mente …

 

Così, “altre” goccioline

s’innalzerebbero gioiosamente …

perché esse, in possesso delle “incredibili” novità,

vorrebbero cambiare subito la realtà …

ma, purtroppo, puntualmente,

 si scontrano con le resistenze di quelle coscienza

che non desiderano uscire dalla loro oscurità

preferendo rimanere in attesa …

che scenda, da lassù … chissà quale verità …

 

Sorprendente-mente

questa è pura e semplice fantasia

recitata in rima, come fosse una poesia

scritta da un bambino …

e pubblicata sul diario

d’un semplice intermediario

(messaggero, angelo, messia)

il quale, evidentemente,

per tornare al divino …

(cioè a Casa)

ha ri-trovato la via …

 

Così si spiegherebbe anche perché …

Sono IO  Gesù

e pure TU …

Anche in questa piccola frase

è racchiusa UNA grande  conoscenza:

<<Con l’anima dell’uomo, succede come con l’acqua:

viene dal cielo, e al cielo risale,

per tornare alla terra, in eterna alternanza>>

(Goethe)

Ma l’Anima … esiste veramente?

Ecco l’occasione per una risposta estremamente interessante …

http://www.ilnavigatorecurioso.it/2015/05/06/la-fisica-quantistica-potrebbe-spiegare-lesistenza-dellanima-la-teoria-quantistica-della-coscienza/

Annunci